Primo Piano

Negligenza del commercialista: il risarcimento al cliente è ridotto solo con concorso di colpa

Il Dottore commercialista che si è rivelato negligente nello svolgimento dell’incarico professionale, risponde dell’intera sanzione applicata al cliente, a patto che non dimostri che il comportamento di quest’ultimo ha aggravato la pretesa tributaria (Corte di cassazione - sentenza 14 novembre 2017, n. 26823). Cosi si è espressa la Corte di cassazione in relazione ad una richiesta di risarcimento del danno subito da una società a causa dell’inadempimento del professionista nello svolgimento dell’incarico conferito.Al riguardo, alla società era stato contestato il mancato pagamento di alcuni tributi con conseguente aggravio di una sanzione pari al 30% dei tributi non versati.Di contro il professionista contestava la richiesta nei suoi confronti, evidenziando il contenimento della misura nei limiti del 10% dei suddetti importi, pagando entro 30 giorni dal ricevimento dell’avviso bonario con la comunicazione di irregolarità.In Corte d’Appello è però emerso che la società non aveva ricevuto l’avviso bonario e pertanto il commercialista è stato condannato al risarcimento della somma

DL fiscale alla Camera: cambia la Rottamazione delle cartelle bis

Il Senato con 148 voti favorevoli e 116 contrari ha approvato l’emendamento interamento sostitutivo del ddl n. 2942, di conversione in legge del D.L. n. 148/2017 (c.d. "Decreto fiscale"), che recepisce le modifiche apportate dalla Commissione Bilancio. Il testo ora è alla Camera e introduce importanti novità sulla Definizione Agevolata introdotta dal D.L. n. 193/2016. Le modifiche apportate in sede di conversione in legge del decreto fiscale in materia di Rottamazione delle cartelle non solo offrono un’altra chance ai contribuenti, consentendogli di mettersi in regola ed accedere alle agevolazioni previste per il pagamento del debito tributario o contributivo affidato all’Agente della Riscossione ma, ampliano ancor di più il raggio d’azione della definizione agevolata, ammettendo anche i contribuenti che non hanno presentato alcuna domanda entro il 21 aprile 2017.In particolare:- le rate scadute nei mesi di luglio e settembre 2017, non pagate, e la prossima rata in scadenza il 30 novembre, potranno essere pagate entro il 7 dicembre 2017;- la rata in scadenza nel mese di aprile

Le aliquote da applicare per la rata a saldo di IMU e TASI

In vista della prossima scadenza, il 18 dicembre 2017, per il versamento della seconda rata dell’IMU e della TASI per l’anno 2017, il Ministero dell’Economia e delle Finanze fornisce indicazioni sulle aliquote da applicare per il calcolo dell’imposta dovuta a saldo dell’intero anno con il conguaglio sulla prima rata versata (Comunicato 16 novembre 2017). Ai fini della corretta individuazione delle aliquote applicabili per il versamento della seconda rata dell’IMU e della TASI per l’anno 2017, lo stesso deve essere effettuato sulla base delle delibere approvate dal comune per lo stesso anno 2017 a condizione che: - la delibera sia stata adottata entro il 31 marzo 2017;- la delibera sia stata pubblicata sul sito internet www.finanze.it entro il 28 ottobre 2017;- l’aliquota fissata per la singola fattispecie impositiva non sia stata aumentata rispetto a quella applicabile nell’anno 2015. A tal proposito il Ministero precisa, con riferimento all’adozione della delibera, che nel caso in cui si riscontri che la stessa sia stata approvata oltre il 31 marzo 2017, devono ritenersi appl

Prorogate le agevolazioni fiscali per zona franca della Lombardia

Le imprese presenti nella Zona franca della Lombardia, istituita nei comuni colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012, già beneficiarie delle agevolazioni fiscali per il 2016 potranno usufruirne fino al 31 dicembre 2017 (MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - Circolare 15 novembre 2017, n. 171549).   La misura prevede inoltre un incremento delle agevolazioni fino al 100%, nei limiti del massimale "de minimis", a seguito del rifinanziamento della proroga contenuto nel decreto-legge n. 50/2017.Per beneficiare della proroga dell’agevolazione le imprese dovranno presentare a partire dal 20 novembre 2017 un’apposita comunicazione esclusivamente per via telematica.Le comunicazioni, firmate digitalmente, devono essere presentate in via esclusivamente telematica tramite la procedura informatica accessibile dalla sezione "Zona Franca Lombardia" del sito Internet del Ministero (www.mise.gov.it). L’accesso alla procedura informatica prevede l’identificazione e l’autenticazione tramite il codice fiscale dell’impresa beneficiaria dell’agevolazione. L’identità dell’impresa viene accertata i

Accollo del debito d'imposta altrui: estinzione per compensazione

Il debito oggetto di accollo non può essere estinto utilizzando in compensazione crediti vantati dall’accollante nei confronti dell’Erario. (AGENZIA DELLE ENTRATE - Risoluzione 15 novembre 2017, n. 140/E). Lo statuto dei diritti del contribuente ammette, da un lato, l’estinzione delle obbligazioni tributarie tramite compensazione, dall’altro, l’accollo del debito d’imposta altrui senza liberazione del contribuente originario, demandando ad apposito decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze le disposizioni di attuazione della norma (articolo 8 della L. n. 212 del 2000).In merito a tale disposizione, sono stati chiesti chiarimenti circa la possibilità che, avvenuto l’accollo del debito d’imposta altrui, lo stesso possa essere estinto utilizzando in compensazione crediti dell’accollante.Al riguardo è stato chiarito che in via generale, deve negarsi, che il debito oggetto di accollo possa essere estinto utilizzando in compensazione crediti vantati dall’accollante nei confronti dell’Erario.Tuttavia, sono da considerarsi validi e non sanzionabili i pagamenti dei debiti accoll

Reingegnerizzazione del servizio di presentazione telematica delle domande di riscatto di laurea

Facendo seguito a precedenti circolari, l’Inps comunica - con messaggio n. 4488/2017 - che è stato reingegnerizzato il servizio di presentazione, tramite il canale telematico, delle domande di riscatto del corso legale di laurea nelle gestioni dei dipendenti privati, inclusa la gestione PALS. Il servizio è disponibile sul sito internet dell’Istituto attraverso il percorso: Prestazioni e servizi > Tutti i servizi > Riscatto di laurea. Per poter accedere al servizio il richiedente deve essere in possesso del PIN di autenticazione. Nel caso in cui l’utente non sia dotato di Pin dispositivo, i dati essenziali della domanda verranno ugualmente acquisiti, ma in questo caso l’applicazione inviterà l’interessato a trasformare il Pin, avvertendo che l’istanza non sarà completata finché il Pin non assumerà caratteristiche "dispositive".Per il corretto inoltro della domanda, il sistema identifica l’utente come "soggetto inoccupato" (non iscritto ad alcuna forma obbligatoria di previdenza che non abbia iniziato l'attività lavorativa) o come soggetto già iscritto ad una gestione previde

Lavoro agile: dal 15 novembre, la procedura su Cliclavoro per l'invio telematico degli accordi

Il cd. Smart working è una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato stabilita mediante accordo tra le parti, anche con forme di organizzazione per fasi, cicli e obiettivi e senza precisi vincoli di orario o di luogo di lavoro, con il possibile utilizzo di strumenti tecnologici per lo svolgimento dell’attività lavorativa. Da oggi, sul portale Cliclavoro, è disponibile la procedura per l’invio telematico dei citati accordi tra lavoratore e datore di lavoro. Come noto, il Legislatore ha di recente introdotto l’istituto del "lavoro agile" quale modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato stabilita mediante accordo tra le parti, anche con forme di organizzazione per fasi, cicli e obiettivi e senza precisi vincoli di orario o di luogo di lavoro, con il possibile utilizzo di strumenti tecnologici per lo svolgimento dell'attività lavorativa; la prestazione è eseguita, in parte all'interno di locali aziendali ed in parte all'esterno, senza una postazione fissa, entro i soli limiti di durata massima dell'orario di lavoro giornaliero e settimanale, derivanti d

CCNL Commercio - Confcommercio: modalità di corresponsione dell'elemento economico di garanzia

Forniti, da Confcoomercio, chiarimenti operativi in merito alle modalità di corresponsione dell'elemento economico di garanzia previsto dal CCNL Commercio in caso di mancata contrattazione di secondo livello. Come previsto dal CCNL Terziario 30 marzo 2015, con la retribuzione di novembre 2017 dovrà essere corrisposto l'elemento economico di garanzia ai lavoratori impiegati nelle aziende che non applicano contratti collettivi di livello territoriale e che non abbiano sottoscritto contratti aziendali aventi ad oggetto erogazioni economiche aggiuntive rispetto alla normale retribuzione.   Quadro, I e II livell0 III e IV livello V, VI e VII livello Aziende fino a 10 dipendenti 95,00 80,00 65,00 Aziende sopra i 10 dipendenti 105,00 90,00 75,00 La Confcommercio precisa che tale elemento spetta anche ai lavoratori inquadrati al VII livello e che l'importo compete ai lavoratori a tempo indeterminato, anche assunti con contratto di lavoro intermittente o in somministrazione, e agli apprendisti in forza al 31 ottobre 2017, che risultino iscritti nel libro unico con la me

Fondo Metasalute: istruzioni per la gestione mensile delle adesioni

Fornite le istruzioni per la corretta gestione mensile delle adesioni dei lavoratori dell’industria metalmeccanica al Fondo Metasalute. Con Circolare n. 5/2017 Metasalute comunica che, ai fini del calcolo contributivo e dell’attivazione, l’azienda, o il consulente incaricato, sono tenuti ad aggiornare mensilmente le informazioni relative ai dipendenti iscritti al Fondo, impostando le cessazioni e inserendo i neo assunti secondo le seguenti istruzioni.La cessazione dell’adesione – e quindi della copertura - deve essere inserita entro l’ultimo giorno del mese in cui avviene la modifica dello stato del lavoratore e decorre dal 1 giorno del mese successivo.Non è consentito l’inserimento di cessazioni retroattive al mese precedente.Il diritto alle prestazioni ed il relativo onere contributivo è dovuto per l’intero mese in cui viene indicata la data di cessazione della copertura.Esempio: cessazione copertura 28 Ottobre- contribuzione dovuta fino al 31 Ottobre- prestazioni sanitarie fino al 31 Ottobre- Cessazione contribuzione e prestazioni dal 1 Novembre.In caso di nuova assunzione

Trasporto merci internazionale, le indicazioni Inps per l'esonero contributivo triennale

Con circolare n. 167 del 10 novembre 2017, l’Inps fornisce le indicazioni amministrative e le istruzioni operative per la gestione degli adempimenti previdenziali connessi alla misura dell’esonero contributivo per i conducenti che esercitano la propria attività in servizi di trasporto internazionale Come noto, a decorrere dal 1º gennaio 2016, a titolo sperimentale per un periodo di tre anni, è stato previsto, per i conducenti che esercitano la propria attività con veicoli cui si applica il regolamento (CE) n. 561/2006, equipaggiati con tachigrafo digitale e prestanti la propria attività in servizi di trasporto internazionale per almeno 100 giorni annui, un beneficio consistente nell’esonero dai contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all'Inail, nella misura dell’80% (art. 1, co. 651, L. 28 dicembre 2015, n. 208). La durata dell’esonero è stabilita in un triennio e decorre dal mese successivo alla data di raggiungimento, per ogni singolo conducente, delle 100 giornate di trasporto internazionale fino al mese di paga d