Agenti di commercio: chiarimenti sull'apertura dei termini per l'aggiornamento nel RI/REA

Il Decreto Milleproroghe 2018, per gli Agenti e rappresentanti di commercio, ha riaperto i termini per l’aggiornamento della posizione nel Registro delle Imprese e nel REA, consentendo a coloro che non vi hanno provveduto entro il 30/09/2013, e quindi impossibilitati ad oggi a esercitare l’attività, di provvedere entro il 31/12/2018 (Ministero Sviluppo Economico - circolare n. 3709/2018). Dal 13/05/2012, in virtù della soppressione definitiva del ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio, le imprese e le persone fisiche iscritte, dovevano aggiornare la loro posizione nel registro delle imprese e nel REA, in relazione all’attività di agente e rappresentante di commercio entro il 30/9/2013.L’aggiornamento era rivolto alle imprese attive ed iscritte nel ruolo alla data del 13/05/2012 e alle persone fisiche iscritte nel ruolo, che non svolgevano l’attività in questione presso alcuna impresa sempre alla data del 13/05/2012.Non tutti gli agenti iscritti agli ex ruoli ed elenchi camerali hanno però provveduto ad effettuare il suddetto aggiornamento della propria posizione al Re

Bonus investimenti pubblicitari incrementali: precisazioni sulla revoca

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta  del 18 ottobre 2018, n. 38, ha fornito chiarimenti in relazione alla revoca per la fruizione del credito d’imposta per investimenti pubblicitari incrementali. Ai sensi dell’art. 57-bis, D.L. n. 50/2017, a decorrere dall’anno 2018, è riconosciuto un credito d'imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa (giornali quotidiani e periodici, locali e nazionali), anche on-line, e sulle emittenti radio-televisive a diffusione locale, utilizzabile esclusivamente in compensazione, previa istanza diretta al Dipartimento per l'informazione e l'editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri.Possono beneficiare di tale credito d'imposta le imprese e i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie, il cui valore superi di almeno l'1% gli analoghi investimenti effettuati nell'anno precedente sugli stessi mezzi di informazione.Il credito d'imposta riconosciuto è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, elevato al 90% nel caso di mic

Legislazione - MINISTERO UNIVERSITA' E RICERCA - Decreto ministeriale 22 maggio 2018

Recepimento dell'Accordo, sancito nella seduta della Conferenza Stato Regioni del 10 maggio 2018, Rep. atti n. 100/CSR, riguardante la definizione delle fasi dei passaggi tra i percorsi di istruzione professionale e i percorsi di istruzione e formazione professionale compresi nel repertorio nazionale dell'offerta di istruzione e formazione professionale, e viceversa, in attuazione dell'articolo 8, comma 2, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 61…

Legislazione - MINISTERO BENI CULTURALI - Decreto ministeriale 05 settembre 2018

Definizione dei criteri e delle modalità delle forme di esenzione o di riduzione ai sensi dell'articolo 45, comma 2-bis e comma 2-ter, del decreto legislativo 15 marzo 2017, n. 35, di attuazione della direttiva 2014/26/UE sulla gestione collettiva dei diritti d'autore e dei diritti connessi e sulla concessione di licenze multi territoriali per i diritti su opere musicali per l'uso on-line nel mercato interno…

Giurisprudenza - CORTE DI CASSAZIONE - Sentenza 18 ottobre 2018, n. 26198

Tributi - TIA1 - Fatture - Atto non compreso tra gli atti impugnabili ex art. 19 del d.lgs. n. 546 del 1992 - Mancata impugnazione - Definitività della pretesa tributaria - Esclusione. - Applicazione dell’IVA - Illegittimità. - Smaltimento in proprio e in maniera differenziata dei rifiuti speciali non pericolosi - Onere di prova a carico del contribuente - Obbligo di preventiva denuncia e dichiarazione annuale…