Trattamento tributario del contratto di rete agricolo

Il Fisco forinsce chiarimenti sulla disciplina IVA e delle imposte dirette applicabili al contratto di rete agricolo (AGENZIA DELLE ENTRATE - Risoluzione 21 giugno 2017, n. 75/E) Con il contratto di rete più imprenditori perseguono lo scopo di accrescere, individualmente e collettivamente, la propria capacità innovativa e la propria competitività sul mercato e a tal fine si obbligano, sulla base di un programma comune di rete, a collaborare in forme e in ambiti predeterminati attinenti all'esercizio delle proprie imprese ovvero a scambiarsi informazioni o prestazioni di natura industriale, commerciale, tecnica o tecnologica ovvero ancora ad esercitare in comune una o più attività rientranti nell'oggetto della propria impresa. Il contratto può anche prevedere l'istituzione di un fondo patrimoniale comune e la nomina di un organo comune incaricato di gestire, in nome e per conto dei partecipanti, l'esecuzione del contratto o di singole parti o fasi dello stesso.Per le imprese agricole, definite come piccole e medie, nei contratti di rete, formati da imprese agricole singole ed ass

Attribuzione del credito d'imposta per gli enti previdenziali

Definita la misura percentuale massima del credito d’imposta spettante ai soggetti che hanno presentato la richiesta nel 2017. La misura percentuale massima del credito d’imposta spettante è pari al 100 per cento dell’importo richiesto, risultante dalle domande validamente presentate nel 2017. (AGENZIA DELLE ENTRATE - Provvedimento 21 giugno 2017, n. 116001) La legge di stabilità 2015 - art. 1, commi 91 a 94, legge n. 190/2014, riconosce un credito d’imposta, a decorrere dal periodo d’imposta 2015, in favore degli enti di previdenza obbligatoria, nonché delle forme di previdenza complementare.Il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 19 giugno 2015, recante la disciplina attuativa del credito d’imposta, prevede per l’accesso al contributo la presentazione di una istanza all’Agenzia delle Entrate e demanda alla medesima Agenzia la determinazione in ciascun anno della misura del credito d’imposta spettante ad ogni soggetto, calcolata sulla base del rapporto tra il limite di spesa previsto dall'articolo 1, comma 94, della citata legge n. 190 del 2014, anche come ris

Giurisprudenza - TRIBUNALE VERBANIA - Ordinanza 17 ottobre 2014, n. 89

Reati tributari - Reato di omesso versamento di ritenute certificate - Fatti commessi fino al 17 settembre 2011 - Soglia di punibilità - Decreto legislativo 10 marzo 2000, n. 74 (Nuova disciplina dei reati in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto, a norma dell'articolo 9 della legge 25 giugno 1999, n. 205), art. 10-bis, introdotto dall'art. 1, comma 414, della legge 30 dicembre 2004, n. 311 ("Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2005)")…