Irap non dovuta in caso di esigui investimenti e fattori produttivi

In assenza di dipendenti o di investimenti in beni strumentali di considerevole il professionista non paga l’Irap, non sussistendo il requisito dell’autonoma organizzazione (Corte di cassazione - sentenza n. 13488/2015). A chiarirlo è stata la Corte di Cassazione che, con la Sentenza n. 13488 del 1° luglio 2015, si è espressa sulla sussistenza o meno del presupposto impositivo dell’autonoma organizzazione dell’Irap in presenza di una certa esiguità di investimenti e dell’organizzazione dei fattori produttivi.Come ripetutamente stabilito dalla Corte di Cassazione, il requisito dell’autonoma organizzazione ricorre qualora il contribuente:- sia, sotto qualsiasi forma, il responsabile dell'organizzazione, e non sia quindi inserito in strutture organizzative riferibili ad altrui responsabilità ed interesse;- impieghi beni strumentali eccedenti, secondo l'"id quod plerumque accidit", il minimo indispensabile per l'esercizio dell'attività in assenza di organizzazione;- si avvalga in modo non occasionale di lavoro altrui. Qualora il professionista nell’esercizio della sua attività oper

Autotrasportatori, confermate le agevolazioni

Prorogate anche per il 2015 le misure agevolative a favore degli autotrasportatori, definite dal Mef sulla base delle risorse disponibili (Agenzia entrate - comunicato 02 luglio 2015). In particolare, le imprese di autotrasporto merci (conto terzi e conto proprio), possono recuperare fino ad un massimo di 300 euro per ciascun veicolo le somme versate nel 2014 a titolo di contributo al Servizio Sanitario Nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilità civile, per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore a 11,5 tonnellate.Il predetto recupero è effettuato tramite compensazione in F24, utilizzando il codice tributo "6793". Per i trasporti conto terzi effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa è invece prevista una deduzione forfetaria di spese non documentate, per il periodo d’imposta 2014, nelle seguenti misure:- 18,00 euro, per i trasporti all’interno delle Regione e delle Regioni confinanti;- 30,00 euro, per i trasporti effettuati oltr

Giurisprudenza - CORTE DI GIUSTIZIA CE-UE - Sentenza 02 luglio 2015, n. C-209/14

Rinvio pregiudiziale - IVA - Direttiva 2006/112/CE - Cessione di beni o prestazione di servizi - Contratto di leasing - Restituzione al locatore di un bene immobile oggetto di un contratto di leasing - Nozione di “annullamento, recesso, risoluzione, non pagamento totale o parziale” - Diritto del locatore alla riduzione della base imponibile - Doppia imposizione - Prestazioni distinte - Principio della neutralità fiscale…