Pronto il decreto con le modifiche al Jobs Act: gli ammortizzatori sociali

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, ha approvato in via definitiva un decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive dei decreti legislativi 15 giugno 2016, n. 81, e 14 settembre 2015, nn. 148, 149, 150 e 151(Jobs Act). Con riferimento al decreto n. 148/2015, recante disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, le novità introdotte sono appresso specificate: - per l'ammissione al trattamento ordinario di integrazione salariale, l'impresa presenta in via telematica all'Inps domanda di concessione entro il termine di 15 giorni dall'inizio della sospensione o riduzione dell'attività lavorativa, salvo si tratti di causali costituenti "eventi oggettivamente non evitabili", per le quali si applica il termine della fine del mese successivo a quello in cui si è verificato l’evento. - per il trattamento straordinario di integrazione salariale, fermo restando che la domanda di concessione va presentata entro 7 giorni dalla data di conclusione d

CEMENTO Confimi: Modificate le percentuali di maggiorazione del lavoro a turni

Firmato il 13/6/2016, tra Aniem, Anier e Feneal-Uil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil l’accordo che ha modificato le percentuali di maggiorazione per il lavoro a turni, per i dipendenti delle Imprese del cemento, della calce e suoi derivati Le Parti firmatarie della Contrattazione collettiva del settore Cemento Piccola Industria - Confimi, avevano già modificato le percentuali in oggetto, con l’accordo di rinnovo 18/4/2016, con il quale era stato modificato l’art. 34 - Lavoro a Turni - del CCNL 15/7/2014 per i dipendenti delle aziende del settore. Infatti nell’accordo di aprile 2016 le percentuali erano state indicate come segue:- 37% per le ore lavorate di notte a decorrere dall’1/1/2016; - 39% per le ore lavorate di notte a decorrere dall’1/1/2017;- 42% per le ore lavorate di notte a decorrere dall’1/1/2018;- 5% per le ore lavorate di giorno (sia nel caso di tre turni, sia nei caso di due turni);- 37% per le ore lavorate di giorno nella domenica a decorrere dall’1/6/2016;- 40% per le ore lavorate dì giorno nella domenica a decorrere dall’1/6/2017. Senonchè, l’art. 34 era già stato m

Prassi - AGENZIA DELLE ENTRATE - Risoluzione 23 settembre 2016, n. 80/E

Interpello - Articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212. Credito di imposta per attività di ricerca e sviluppo. Articolo 3 del decreto legge 23 dicembre 2013, n. 145, convertito con modificazioni dalla legge 21 febbraio 2014, n. 9, come modificato dal comma 35 dell’articolo 1 della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge di Stabilità 2015).…

Giurisprudenza - CORTE DI GIUSTIZIA CE-UE - Sentenza 21 settembre 2016, n. C-478/15

«Rinvio pregiudiziale – Fiscalità – Accordo tra la Comunità europea e i suoi Stati membri, da una parte, e la Confederazione svizzera, dall’altra, sulla libera circolazione delle persone – Parità di trattamento – Imposta sul reddito – Esenzione dei redditi provenienti dall’esercizio di un’attività di insegnamento in via accessoria al servizio ad una persona giuridica di diritto pubblico con sede in uno Stato membro dell’Unione europea o in uno Stato al quale si applica l’accordo sullo Spazio economico europeo, del 2 maggio 1992 – Normativa di uno Stato membro che esclude da tale esenzione i redditi provenienti da detta attività esercitata al servizio di una persona giuridica di diritto pubblico con sede in Svizzera»…