Scopri la nostra offerta

Soluzioni ad alto valore aggiunto al servizio del professionista.

Banche Dati

Le soluzioni digitali di TeleConsul sono ideate per supportare il professionista nel reperire l’informazione più corretta e aggiornata, con il corredo di guide, scadenzari e strumenti operativi.

Scopri di più

Software

I gestionali di TeleConsul nascono dall’esperienza concreta del professionista e sono la risposta più agevole e completa per sbrigare operazioni complesse, comprimendo i tempi di utilizzo e coniugando efficienza e tempestività.

Scopri di più

Editoria

Risposte immediate ai problemi della pratica quotidiana, grazie ad una linea di pubblicazioni e soluzioni digitali, progettate e ideate per il Consulente del Lavoro. Caratterizzata da un’impostazione operativa e sempre attenta alle novità del settore, l’Editoria TeleConsul si propone quale autorevole punto di riferimento per l’informazione, l’aggiornamento e lo sviluppo delle competenze del professionista.

Scopri di più

Formazione

Fortemente connessa ed integrata con la produzione editoriale, la Formazione TeleConsul si articola in eventi in aula, sia gratuiti che a pagamento, di diversa natura e durata: convegni, percorsi formativi e focus. Avvalendosi di relatori esperti e preparati, l’attività formativa consente un apprendimento efficace ed una trattazione approfondita delle tematiche, grazie ad una continua interazione fra docente e discente, che permette l’analisi dettagliata di casi concreti, emersi nella pratica professionale.

Scopri di più

Servizi

TeleConsul propone una serie di servizi e App che agevolano le attività quotidiane, facilitano funzioni in mobilità e danno ulteriore impulso allo sviluppo del business, anche grazie alla possibilità di apprendimento rapido tramite vari webinar.

Scopri di più

Contattaci

Offerte del mese

CREDITO ABI: proroga rimbordo donne vittime di violenza

Siglato il 25/11/2021, tra l’ABI e la FABI, la FIRST-CISL, la FISAC-CGIL, la UILCA, la UNISIN FALCRI SILCEA SINFUB, l’accordo di la proroga del Protocollo d'intesa per favorire il rimborso dei crediti da parte delle donne vittime di violenza di genere del 25/11/2019. Premesso che il 25/11/2019, le Parti hanno sottoscritto il "Protocollo d'intesa per favorire il rimborso dei crediti da parte delle donne vittime di violenza di genere" che impegna le imprese aderenti a sospendere, laddove richiesto, il pagamento della quota capitale delle rate dei mutui e/o prestiti ed allungare la scadenza degli stessi finanziamenti, in favore delle donne che hanno subito una violenza di genere, inserite in percorsi di protezione, che si trovino in difficoltà economica.Le Parti, valutata positivamente l'iniziativa di cui al Protocollo di intesa del 25/11/2019, convengono di prorogarne per un ulteriore biennio la validità.

Leggi
È "orario di lavoro" anche quello speso per recarsi sui luoghi di intervento

Partendo dalla corretta tesi, secondo cui è tempo di lavoro solo quello in cui il lavoratore è a disposizione del datore di lavoro, e che non è retribuibile il tempo necessario per recarsi al lavoro o per ritornare nel proprio domicilio, i giudici della Corte hanno specificato che nell’orario di lavoro deve essere ricompreso anche il tempo necessario per recarsi al luogo d’intervento (Corte di Cassazione - Sentenza 29 novembre 2021, n. 37286). Il caso di specie riguarda lavoratori che deducevano di aver lavorato (fino all'entrata in vigore dell'accordo collettivo del 27.3.13) per 38,10 ore settimanali distribuite su cinque giorni, con orario giornaliero di 7,38 ore, inclusi i tempi di spostamento dalla sede della datrice al luogo di primo intervento, nonché lo spostamento dal luogo dell'ultimo intervento alla sede datoriale. Nella sede datoriale timbravano l'orologio di controllo, ricevevano l'indicazione degli interventi da effettuare, prelevavano il mezzo aziendale e le attrezzature e si recavano presso il luogo del primo intervento.I ricorrenti deducevano che l'accordo sinda

Leggi
Allevatori, Consorzi ed Enti Zootecnici: sottoscritto l'accordo di rinnovo

Sottoscritta, il 22/11/2021, tra l’ASSOCIAZIONE ITALIANA ALLEVATORI e la FLAI-CGIL, la FAI-CISL, la UILA-UIL e la CONFEDERDIA, l’Ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL dei dipendenti dalle Organizzazioni degli Allevatori, Consorzi ed Enti Zootecnici L’accordo decorre dall’1/1/2021 e scade il 31/12/2022. Considerata la prolungata vacanza contrattuale, le Parti hanno stabilito, in via straordinaria e senza vincolo di obbligatorietà, che l’indennità di vacanza contrattuale erogata a norma del precedente CCNL 4/10/2007 non sia recuperata, e pertanto la stessa indennità di vacanza contrattuale è ricompresa nei minimi tabellari riportati nella tabella sottostante. L’adeguamento economico per il biennio 2021-2022 è disposto nella misura del 2% complessivo, come da seguente tabella retributiva. La decorrenza dell’aumento retributivo per il 2021 è fissata dall’1/10/2021. AREA/LIV. Stipendio 1/10/2021 Stipendio 1/6/2022 Stipendio 1/11/2022 1/2 2.128,63 2.139,09 2.149,55 1/3 2.035,96 2.045,96 2.055,97 1/4 1.942,86 1.952,41 1.961,96 1/5 1.873,68 1.882,89 1.892,10 2/1 1

Leggi
Responsabile l'amministratore che non verifica il Durc

Responsabile l’amministratore di una società edile per non avere verificato il possesso del Durc dell'impresa affidataria dei lavori (Corte di Cassazione sentenza n. 43604/2021. Il caso di specie riguarda il ricorso presentato dall’amministratore di una società di costruzione edile per essre stato condannato in quanto colpevole del reato di cui all'art. 90 comma 9 lett. a) del d. Igs n. 81 del 2008, a lui contestato per non avere verificato il possesso del Durc dell'impresa affidataria dei lavori.Il ricorso è stato considerato inammissibile per manifesta infondatezza.Da ciò consegue che anche la richiesta di applicazione della causa di non punibilità prevista dall'art. 131 bis cod. pen. deve ritenersi implicitamente disattesa, qualora la struttura argomentativa della decisione richiami, anche rispetto a profili diversi, elementi che escludono una valutazione del fatto in termini di particolare tenuità. Ciò è quanto avvenuto nella vicenda in esame, atteso che la sentenza impugnata, sia pure con riferimento alla valutazione sulla concedibilità delle attenuanti generiche, ha valor

Leggi