Scopri la nostra offerta

Soluzioni ad alto valore aggiunto al servizio del professionista.

Banche Dati

Le soluzioni digitali di TeleConsul sono ideate per supportare il professionista nel reperire l’informazione più corretta e aggiornata, con il corredo di guide, scadenzari e strumenti operativi.

Scopri di più

Software

I gestionali di TeleConsul nascono dall’esperienza concreta del professionista e sono la risposta più agevole e completa per sbrigare operazioni complesse, comprimendo i tempi di utilizzo e coniugando efficienza e tempestività.

Scopri di più

Editoria

Risposte immediate ai problemi della pratica quotidiana, grazie ad una linea di pubblicazioni e soluzioni digitali, progettate e ideate per il Consulente del Lavoro. Caratterizzata da un’impostazione operativa e sempre attenta alle novità del settore, l’Editoria TeleConsul si propone quale autorevole punto di riferimento per l’informazione, l’aggiornamento e lo sviluppo delle competenze del professionista.

Scopri di più

Formazione

Fortemente connessa ed integrata con la produzione editoriale, la Formazione TeleConsul si articola in eventi in aula, sia gratuiti che a pagamento, di diversa natura e durata: convegni, percorsi formativi e focus. Avvalendosi di relatori esperti e preparati, l’attività formativa consente un apprendimento efficace ed una trattazione approfondita delle tematiche, grazie ad una continua interazione fra docente e discente, che permette l’analisi dettagliata di casi concreti, emersi nella pratica professionale.

Scopri di più

Servizi

TeleConsul propone una serie di servizi e App che agevolano le attività quotidiane, facilitano funzioni in mobilità e danno ulteriore impulso allo sviluppo del business, anche grazie alla possibilità di apprendimento rapido tramite vari webinar.

Scopri di più

Contattaci

Offerte del mese

Licenziamento per motivi economici, la legittimità prescinde da una situazione economica sfavorevole

In tema di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, connesso a motivi economici, il giudizio di legittimità non esige la sussistenza di una situazione economica sfavorevole, essendo invece sufficiente che le ragioni inerenti all'attività produttiva ed all'organizzazione del lavoro, o quelle dirette ad una migliore efficienza gestionale e persino ad un incremento della redditività, determinino un effettivo mutamento dell'assetto organizzativo attraverso la soppressione di un'individuata posizione lavorativa (Corte di Cassazione, ordinanza 17 febbraio 2020, n. 3908) La vicenda giudiziaria ha origine a seguito della domanda proposta da un lavoratore tesa ad ottenere la declaratoria di illegittimità, per difetto di giustificato motivo oggettivo, del licenziamento intimatogli. La Corte di appello, confermando la sentenza del Giudice di prime cure, aveva accertato tale illegittimità e condannato la società datrice di lavoro al pagamento di un'indennità risarcitoria commisurata a venti mensilità dell'ultima retribuzione di fatto, oltre accessori.Avverso la predetta sentenza, la

Leggi
Rimborso del credito IVA fuori bilancio di liquidazione

L’omessa esposizione del credito IVA nel bilancio finale di liquidazione non pregiudica il diritto al rimborso, che può essere fatto valere dal liquidatore con apposita istanza (Corte di Cassazione - Ordinanza 21 febbraio 2020, n. 4559) Secondo la specifica disciplina dei rimborsi IVA, stabilita con decreto del Ministero delle Finanze del 26 febbraio 1992, qualora una società sia stata cancellata dal registro delle imprese, l'ufficio può eseguire il rimborso al liquidatore regolarmente legittimato, nella sua qualità di rappresentante legale della società in fase di estinzione, sempreché il credito di imposta sia stato evidenziato nel bilancio di liquidazione finale depositato. Nel caso in cui, al momento della cessazione dell'attività, il credito di imposta sia stato ceduto a terzi, il titolo di spesa é intestato direttamente al cessionario del credito stesso.Sulla base di tale disposizione l’Agenzia delle Entrate ha negato il rimborso al ricorrente nella controversia posta all’esame della Corte di Cassazione.I giudici della Suprema Corte, però, confermando la decisione dei gi

Leggi
Congedo obbligatorio e facoltativo del padre: confermate per l'anno 2020 le istruzioni già in vigore

L’Inps, con messaggio n. 679 del 21 febbraio 2020, chiarisce che il congedo obbligatorio del padre (sette giorni per il 2020) e quello facoltativo (un giorno) continuano ad essere disciplinati dalla normativa già in vigore (D.M. 22 dicembre 2012). Per le modalità di fruzione, sono tenuti a presentare domanda all’Inps i lavoratori per i quali il pagamento delle indennità è erogato direttamente dall’Istituto, mentre, nel caso in cui le indennità siano anticipate dal datore di lavoro, è sufficiente che i lavoratori comunichino in forma scritta al proprio datore di lavoro la fruizione del congedo. L’articolo 1, comma 342, lettera a), della legge 27 dicembre 2019, n. 160 ha stabilito che le disposizioni relative al congedo obbligatorio per i padri lavoratori dipendenti – introdotte in via sperimentale dall’articolo 4, comma 24, lettera a), della legge 28 giugno 2012, n. 92 - si applicano anche alle nascite e alle adozioni/affidamenti avvenute nell’anno 2020 (1° gennaio – 31 dicembre). Inoltre, per effetto della lett. b), del comma citato, la durata del congedo obbligatorio è aumentata

Leggi
FONDOPROFESSIONI: "Bonus benvenuto" ai neo-aderenti

Previsto il "Bonus benvenuto" per gli Studi Professionali che aderiscono a Fondoprofessioni. Con la suddetta iniziativa sono state considerate risorse dedicate ai neo-aderenti a Fondoprofessioni. Centinaia di corsi a catalogo disponibili, rimborsabili al 100% fino a un massimo di 300 euro per Studio professionale.Fondoprofessioni aprirà a breve l’Avviso 05/20, per offrire ulteriori opportunità agli Studi neo-aderenti, grazie a uno stanziamento di risorse aggiuntivo.Si tratta di un "bonus di benvenuto" dedicato ai neo-aderenti, che potranno inoltre richiedere contributi per la formazione sugli altri Avvisi del Fondo.Gli Studi già iscritti a Cadiprof ed Ebipro, che abbiano aderito a Fondoprofessioni nei sei mesi precedenti l’avvio del corso a catalogo scelto, potranno richiedere al Fondo il rimborso della quota di partecipazione sostenuta, richiedendo il contributo, tramite la piattaforma informatica del Fondo.L’iscrizione a Fondoprofessioni è libera e gratuita. L’adesione al Fondo deve essere espressa dal Professionista che gestisce le buste paga per conto dello Studio, attrave

Leggi