Scopri la nostra offerta

Soluzioni ad alto valore aggiunto al servizio del professionista.

Banche Dati

Le soluzioni digitali di TeleConsul sono ideate per supportare il professionista nel reperire l’informazione più corretta e aggiornata, con il corredo di guide, scadenzari e strumenti operativi.

Scopri di più

Software

I gestionali di TeleConsul nascono dall’esperienza concreta del professionista e sono la risposta più agevole e completa per sbrigare operazioni complesse, comprimendo i tempi di utilizzo e coniugando efficienza e tempestività.

Scopri di più

Editoria

Risposte immediate ai problemi della pratica quotidiana, grazie ad una linea di pubblicazioni e soluzioni digitali, progettate e ideate per il Consulente del Lavoro. Caratterizzata da un’impostazione operativa e sempre attenta alle novità del settore, l’Editoria TeleConsul si propone quale autorevole punto di riferimento per l’informazione, l’aggiornamento e lo sviluppo delle competenze del professionista.

Scopri di più

Formazione

Fortemente connessa ed integrata con la produzione editoriale, la Formazione TeleConsul si articola in eventi in aula, sia gratuiti che a pagamento, di diversa natura e durata: convegni, percorsi formativi e focus. Avvalendosi di relatori esperti e preparati, l’attività formativa consente un apprendimento efficace ed una trattazione approfondita delle tematiche, grazie ad una continua interazione fra docente e discente, che permette l’analisi dettagliata di casi concreti, emersi nella pratica professionale.

Scopri di più

Servizi

TeleConsul propone una serie di servizi e App che agevolano le attività quotidiane, facilitano funzioni in mobilità e danno ulteriore impulso allo sviluppo del business, anche grazie alla possibilità di apprendimento rapido tramite vari webinar.

Scopri di più

Contattaci

Offerte del mese

Scadenza del comporto di malattia e diritto del prestatore a mutare il titolo giustificativo della assenza

Il lavoratore assente per malattia non ha la incondizionata facoltà di sostituire alla malattia la fruizione delle ferie, maturate e non godute, quale titolo della sua assenza, allo scopo di interrompere il decorso del periodo di comporto, ma il datore di lavoro, di fronte ad una richiesta del lavoratore in tal senso, nell'esercitare il potere di stabilire la collocazione temporale delle ferie, armonizzando le esigenze dell'impresa con gli interessi del lavoratore, è tenuto ad una considerazione e ad una valutazione adeguate alla posizione del lavoratore in quanto esposto, appunto, alla perdita del posto di lavoro con la scadenza del comporto (Corte di Cassazione, sentenza 27 marzo 2020, n. 7566) Una Corte di appello territoriale aveva confermato la sentenza del Tribunale di prime cure e respinto la domanda di annullamento del licenziamento per giusta causa intimato a una lavoratrice, a motivo di assenze ingiustificate dal lavoro per più giorni consecutivi. Secondo le osservazioni della Corte, la lavoratrice si era collocata autonomamente in ferie alla scadenza del periodo di com

Leggi
Emergenza COVID-19: misure di contenimento prorogate fino al 13 aprile 2020

Il Ministro della Salute è intervenuto al Parlamento con una informativa sull’emergenza da Covid-19, confermando le misure di contenimento fino al 13 aprile 2020 (Senato - comunicato 1° aprile 2020). Il ministro Speranza ha annunciato la decisione del Governo di confermare fino al 13 aprile tutte le misure di limitazione delle attività economiche e sociali e degli spostamenti individuali, precedentemente adottate. Il ministro ha poi sottolineato che per un periodo non breve occorrerà gestire la transizione, graduando le misure e conservando le pratiche adottate per evitare nuovi focolai: è l'unica strada realistica e praticabile per riaccendere i motori dell'economia e riconquistare libertà e socialità. La cura italiana, adottata in tutto il mondo, sta rallentando la curva del contagio, ma senza un vaccino non si può abbassare la guardia. In tal senso, il ministro Speranza è intervenuto anche su vaccini e farmaci in sperimentazione sottolineando "L'Agenzia del farmaco si è attivata su quattro livelli: promozione di studi clinici e valutazione centralizzata e coordinata, lista d

Leggi
Emergenza Covid-19: elenco codici ATECO delle attività essenziali

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, il Governo ha disposto sull'intero territorio nazionale misure di chiusura per moltissime attività produttive e commerciali, garantendo comunque l’apertura per quelle essenziali e di prima di necessità (D.P.C.M. 08 marzo 2020; D.P.C.M. 09 marzo 2020; D.P.C.M. 11 marzo 2020; D.P.C.M. 22 marzo 2020; D.M. 25 marzo 2020; FAQ Governo)). Al fine di rendere più agevole l’individuazione delle attività produttive soggette o meno alle restrizione, sono elencate, per tipologia di misura, le attività economiche come classificate dall’ISTAT e codificate con il sistema ATECO 2007.Sono in ogni caso sempre consentite le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività essenziali, nonché dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali, previa comunicazione al Prefetto della provincia ove è ubicata l'attività produttiva, nella quale sono indicate specificamente le imprese e le amministrazioni beneficiarie dei prodotti e servizi attinenti alle attività consentite. Tali attività s

Leggi
Codici tributo per il recupero del premio covid-19 ai dipendenti

L’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il recupero in compensazione da parte dei sostituti d’imposta, tramite modelli F24 e F24 "enti pubblici" (F24 EP), del premio erogato ai lavoratori dipendenti che nel mese di marzo hanno continuato ad svolgere l’attività nella propria sede di lavoro (Risoluzione n. 17/E del 2020). Il decreto "Cura Italia" ha previsto che in favore dei lavoratori dipendenti, sia privati che pubblici, sia riconosciuto un premio, per il mese di marzo 2020, pari a 100 euro da rapportare al numero di giorni di lavoro svolti nella propria sede di lavoro nel predetto mese.Il premio spetta ai titolari di redditi di lavoro dipendente che possiedono un reddito complessivo da lavoro dipendente dell’anno 2019 di importo non superiore a 40.000 euro.Il premio non concorre alla formazione del reddito ed è riconosciuto in via automatica dal datore di lavoro (in qualità di sostituto d’imposta) a partire dalla retribuzione corrisposta nel mese di aprile e comunque entro il termine di effettuazione delle operazioni di conguaglio di fine anno.Il premio ero

Leggi