Scopri la nostra offerta

Soluzioni ad alto valore aggiunto al servizio del professionista.

Banche Dati

Le soluzioni digitali di TeleConsul sono ideate per supportare il professionista nel reperire l’informazione più corretta e aggiornata, con il corredo di guide, scadenzari e strumenti operativi.

Scopri di più

Software

I gestionali di TeleConsul nascono dall’esperienza concreta del professionista e sono la risposta più agevole e completa per sbrigare operazioni complesse, comprimendo i tempi di utilizzo e coniugando efficienza e tempestività.

Scopri di più

Editoria

Risposte immediate ai problemi della pratica quotidiana, grazie ad una linea di pubblicazioni e soluzioni digitali, progettate e ideate per il Consulente del Lavoro. Caratterizzata da un’impostazione operativa e sempre attenta alle novità del settore, l’Editoria TeleConsul si propone quale autorevole punto di riferimento per l’informazione, l’aggiornamento e lo sviluppo delle competenze del professionista.

Scopri di più

Formazione

Fortemente connessa ed integrata con la produzione editoriale, la Formazione TeleConsul si articola in eventi in aula, sia gratuiti che a pagamento, di diversa natura e durata: convegni, percorsi formativi e focus. Avvalendosi di relatori esperti e preparati, l’attività formativa consente un apprendimento efficace ed una trattazione approfondita delle tematiche, grazie ad una continua interazione fra docente e discente, che permette l’analisi dettagliata di casi concreti, emersi nella pratica professionale.

Scopri di più

Servizi

TeleConsul propone una serie di servizi e App che agevolano le attività quotidiane, facilitano funzioni in mobilità e danno ulteriore impulso allo sviluppo del business, anche grazie alla possibilità di apprendimento rapido tramite vari webinar.

Scopri di più

Contattaci

Offerte del mese

Appalto con mere prestazioni di manodopera, le condizioni di liceità

L'appalto di opere o servizi espletato con mere prestazioni di manodopera è lecito purché il requisito della "organizzazione dei mezzi necessari da parte dell'appaltatore", costituisca un servizio in sé, svolto con organizzazione e gestione autonoma dell'appaltatore (Corte di Cassazione, ordinanza 06 aprile 2021, n. 9231) Una Corte di appello territoriale aveva accertato, tra una Società committente un lavoratore di una Società appaltatrice e, la sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato, essendo il lavoratore oggetto di una intermediazione vietata di manodopera in quanto eterodiretto dalla Società committente nelle sue prestazioni lavorative.Avverso la sentenza la Società ha proposto ricorso in Cassazione, deducendo la violazione e la falsa applicazione della normativa in materia di appalto fraudolento o di illegittima interposizione di manodopera (art. 29, D.Lgs. n. 276/2003), nonché una sostanziale inversione dell'onere della prova.Per la Suprema Corte il ricorso non è ammissibile, limitandosi esso, in sostanza, a richiedere un mero ed inammissibile, in sede di legittim

Leggi
FONDO ARCO: contribuzione 1° trimestre 2021

Con circolare 02/2021 del Fondo di previdenza complementare Arco, sono stati resi noti gli adempimenti relativi alla scadenza contributiva del 1° trimestre 2021 prevista per il 20/4/2021. Al fine di facilitare gli adempimenti relativi alla prossima scadenza contributiva del 20/4/2021, il Fondo di previdenza complementare Arco ha illustrato la regolamentazione e le modalità operative da seguire. NUOVE ALIQUOTE CONTRIBUTIVE PER IL CCNL DEI LAVORATORI DEI SETTORI LEGNO, SUGHERO, MOBILE, ARREDAMENTO E BOSCHIVI FORESTALI INDUSTRIAIl rinnovo contrattuale del settore ha previsto che a decorrere dall’1/1/2021 la contribuzione ad ARCO sia del 2,20% (rispetto al 2,10% precedente) a carico dell’azienda, ferma restando all' 1,30% la contribuzione a carico dell'iscritto (NB: la nuova trattenuta del 2,20% si applica ai versamenti dovuti a partire dall’1/1/2021).Il rinnovo prevede altresì:- un contributo una tantum di 100,00 euro (con scadenza 20/7/2021) a carico delle aziende a favore di tutti i lavoratori dei settori rientranti nel CCNL, assunti con contratto a tempo indeterminato.- che l'a

Leggi
Indebito previdenziale e richiesta di ripetizione

La disciplina dell'indebito previdenziale di natura non pensionistica va ricercata esclusivamente nell'art. 2033 c.c., secondo cui, chi a eseguito un pagamento non dovuto ha diritto di ripetere ciò che ha pagato. Ha inoltre diritto ai frutti e agli interessi dal giorno del pagamento, se chi lo ha ricevuto era in malafede, oppure, se questi era in buona fede, dal giorno della domanda (Cassazione, sentenza n. 10274/2021). Nella specie, una Corte d'appello territoriale ha confermato la pronuncia di primo grado che aveva condannato l'INPS a restituire a un lavoratore l'importo dei permessi retribuiti in quanto portatore di handicap di cui aveva goduto nel periodo agosto 2009 - agosto 2011, a seguito di autorizzazione dell'Istituto poi revocata per accertato difetto della condizione di gravità, e il cui importo l'assicurato aveva rifuso al proprio datore di lavoro, che ne aveva fatto anticipazione.La Corte, in particolare, ha ritenuto che la prestazione oggetto della richiesta di ripetizione avesse natura assistenziale e fosse pertanto sottratta alla regola generale dell'art. 2033 c.c

Leggi
Una Tantum per le aziende di telecomunicazioni con esercizio chiuso a marzo

    Con la busta paga del mese di aprile 2021 spetta un importo una tantum per i dipendenti delle imprese esercenti servizi di telecomunicazione   Le imprese il cui esercizio sociale si chiude nel mese di marzo erogheranno, con le competenze del mese di aprile 2021, un importo lordo pari a € 450 indifferenziato per livello di inquadramento lavoratori a tempo indeterminato con anzianità di servizio a tutti gli effetti riconosciuta, anche con riferimento all’Accordo 30/5/2016, superiore a dodici mesi in forza nel mese di erogazione. Per le imprese che svolgono attività di CRM/BPO l’importo viene erogato con le seguenti modalità: - € 225 con le competenze del mese di aprile 2021;- € 225 trascorsi dodici mesi dalla prima erogazione.Detto importo:- è riproporzionato per i lavoratori a tempo parziale;- è escluso dalla base di calcolo del trattamento di fine rapporto ed è stato quantificato considerando in esso anche i riflessi sugli istituti di retribuzione diretta e indiretta, di origine legale o contrattuale ed è quindi, comprensivo degli stessi.

Leggi