Scopri la nostra offerta

Soluzioni ad alto valore aggiunto al servizio del professionista.

Banche Dati

Le soluzioni digitali di TeleConsul sono ideate per supportare il professionista nel reperire l’informazione più corretta e aggiornata, con il corredo di guide, scadenzari e strumenti operativi.

Scopri di più

Software

I gestionali di TeleConsul nascono dall’esperienza concreta del professionista e sono la risposta più agevole e completa per sbrigare operazioni complesse, comprimendo i tempi di utilizzo e coniugando efficienza e tempestività.

Scopri di più

Editoria

Risposte immediate ai problemi della pratica quotidiana, grazie ad una linea di pubblicazioni e soluzioni digitali, progettate e ideate per il Consulente del Lavoro. Caratterizzata da un’impostazione operativa e sempre attenta alle novità del settore, l’Editoria TeleConsul si propone quale autorevole punto di riferimento per l’informazione, l’aggiornamento e lo sviluppo delle competenze del professionista.

Scopri di più

Formazione

Fortemente connessa ed integrata con la produzione editoriale, la Formazione TeleConsul si articola in eventi in aula, sia gratuiti che a pagamento, di diversa natura e durata: convegni, percorsi formativi e focus. Avvalendosi di relatori esperti e preparati, l’attività formativa consente un apprendimento efficace ed una trattazione approfondita delle tematiche, grazie ad una continua interazione fra docente e discente, che permette l’analisi dettagliata di casi concreti, emersi nella pratica professionale.

Scopri di più

Servizi

TeleConsul propone una serie di servizi e App che agevolano le attività quotidiane, facilitano funzioni in mobilità e danno ulteriore impulso allo sviluppo del business, anche grazie alla possibilità di apprendimento rapido tramite vari webinar.

Scopri di più

Contattaci

Offerte del mese

Operai Agricoli Cosenza: le nuove retribuzioni dall'1/9/2021

Si riportano le tabelle retributive per gli operai agricoli e florovivaisti della provincia di Cosenza in vigore dall’1/9/2021 con l’aumento dell’1,9%, come previsto dall’ipotesi di accordo sottoscritta il 9/8/2021, tra CONFAGRICOLTURA Cosenza, COLDIRETTI Cosenza, CIA Calabria Nord e FAI-CISL Cosenza, UILA-UIL Cosenza, FLAI-CGIL Cosenza e FLAI-CGIL Castrovillari. A decorrere dal 1/9/2021 è riconosciuto ai lavoratori agricoli e florovivaisti della provincia di Cosenza, un aumento pari all'1,9% delle attuali retribuzioni. OTI Operai Agricoli dall’1/9/2021 Area Qualifica Livello Par. Retribuzione dal 1/9/2021 1 Spec. Super 6 183 1.530,78 Specializzato 5 173 1.445,83 2 Qualificato 4 150 1.278,28 3 Ex Comune 3 142 1.179,18 Comune 2 130 1.075,94 Op. Raccolta 1 110 920,93 OTD Operai Agricoli dall’1/9/2021 Area Livello Par. Qualifica Retribuzione dal 1/9/2021 Tot. 3 elemento 30,44% Tot. Lordo TFR 8,63% 1 6 183 Spec. Super 9,06 2,76 11,82 0,78 5 173 Specializzato 8,56 2,61 11,17 0,74 2 4 150 Qualificato 7,61 2,32 9,93 0,66 3 3 142 Ex Comune 7,05

Leggi
Assegno temporaneo unico: precisazioni Inps sulla gestione delle domande

L’Inps, con messaggio n. 3100/2021, fornisce alcune precisazioni sui requisiti per beneficiare dell’Assegno e gestione delle domande da parte delle sedi. L’Assegno Temporaneo è, come noto, una prestazione "residuale" che potrà essere riconosciuta, per i figli a carico minori di 18 anni, nei casi in cui non sussiste il diritto all’ANF ovvero:- ai nuclei familiari di lavoratori autonomi;- ai nuclei familiari di soggetti richiedenti in stato di inoccupazione;- a coloro che beneficiano degli assegni familiari di cui al D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797 (coltivatori diretti, coloni, mezzadri e titolari di pensione da lavoro autonomo);- ai nuclei che non beneficiano dell’assegno per il nucleo familiare di cui al DL n. 69/1988 in assenza di uno o più requisiti di legge (solo in caso di reiezione della domanda di ANF). Al fine di verificare il diritto all’Assegno Temporaneo, l’istruttoria delle domande di ha previsto una serie di controlli automatizzati negli archivi dell’Istituto, volti ad accertare, tra l’altro, la presenza di una domanda di ANF presentata (dal richiedente ovvero dall’altr

Leggi
CCNL Legno- Piccola industria: trattenuta della quota di servizio sindacale

Le aziende a cui si applica il CCNL Legno Confapi, con la busta paga di settembre, devono trattenere le quote per il servizio sindacale contrattuale in riferimento a quei lavoratori che non hanno manifestato il loro diniego alla suddetta trattenuta Con il Verbale di accordo 31/5/2021 è stato previsto che Le aziende dovevano dare comunicazione mediante affissione nell'ultima settimana di giugno 2021 ai lavoratori non iscritti alle OO.SS. stipulanti, che i sindacati medesimi richiedono una quota per il servizio sindacale contrattuale pari ad Euro 35,00 da trattenere sulla retribuzione del mese di settembre 2021. In tal senso, quelli che non intendano versare tale quota, dovevano darne avviso per iscritto agli uffici dell'azienda entro il 31/7/2021.Pertanto, con la busta paga di settembre, verrà effettuata la trattenuta per la quota di servizio sindacale contrattuale a tutti quei lavoratori che non hanno dato alcuna comunicazione.La trattenuta non è applicabile nei confronti dei lavoratori non iscritti alle OO.SS. stipulanti che non siano presenti in azienda per qualsiasi mo

Leggi
Assenza di responsabilità del datore in caso di infortunio per rischio elettivo

Con Ordinanza della Corte di Cassazione n. 25597/2021, è stata esclusa la responsabilità del datore di lavoro, nel caso di danno alla salute subito dal lavoratore, se il danno è provocato da una condotta di quest'ultimo del tutto atipica ed eccezionale rispetto al procedimento lavorativo e alle direttive ricevute in modo da porsi come causa esclusiva dell'evento dannoso. Il caso di specie riguarda il ricorso presentato da un lavoratore per ottenere il risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali conseguenti all'infortunio sul lavoro.Il Tribunale di Ravenna ha respinto le domande, ritenendo l'infortunio attribuibile a colpa esclusiva del lavoratore. Ancora è stato respinto il ricorso presentato dal lavoratore alla Corte d'appello di Bologna, secondo i giudici di appello, non era stata specificamente contestata la documentazione prodotta dalla società datoriale e comprovante la formazione impartita al dipendente e la predisposizione delle procedure di sicurezza. Peraltro, sulla base di tali "elementi di natura documentale e delle deposizioni raccolte, il pubblico minist

Leggi