Scopri la nostra offerta

Soluzioni ad alto valore aggiunto al servizio del professionista.

Banche Dati

Le soluzioni digitali di TeleConsul sono ideate per supportare il professionista nel reperire l’informazione più corretta e aggiornata, con il corredo di guide, scadenzari e strumenti operativi.

Scopri di più

Software

I gestionali di TeleConsul nascono dall’esperienza concreta del professionista e sono la risposta più agevole e completa per sbrigare operazioni complesse, comprimendo i tempi di utilizzo e coniugando efficienza e tempestività.

Scopri di più

Editoria

Risposte immediate ai problemi della pratica quotidiana, grazie ad una linea di pubblicazioni e soluzioni digitali, progettate e ideate per il Consulente del Lavoro. Caratterizzata da un’impostazione operativa e sempre attenta alle novità del settore, l’Editoria TeleConsul si propone quale autorevole punto di riferimento per l’informazione, l’aggiornamento e lo sviluppo delle competenze del professionista.

Scopri di più

Formazione

Fortemente connessa ed integrata con la produzione editoriale, la Formazione TeleConsul si articola in eventi in aula, sia gratuiti che a pagamento, di diversa natura e durata: convegni, percorsi formativi e focus. Avvalendosi di relatori esperti e preparati, l’attività formativa consente un apprendimento efficace ed una trattazione approfondita delle tematiche, grazie ad una continua interazione fra docente e discente, che permette l’analisi dettagliata di casi concreti, emersi nella pratica professionale.

Scopri di più

Servizi

TeleConsul propone una serie di servizi e App che agevolano le attività quotidiane, facilitano funzioni in mobilità e danno ulteriore impulso allo sviluppo del business, anche grazie alla possibilità di apprendimento rapido tramite vari webinar.

Scopri di più

Contattaci

Offerte del mese

Danno biologico, morale ed esistenziale: la liquidazione unitaria del danno non patrimoniale

Il danno non patrimoniale si intende onnicomprensivo di qualsiasi lesione di interesse o valore costituzionalmente protetto ed il giudice di merito ha l’obbligo di tener conto, a fini risarcitori, di tutte le conseguenze derivanti dal danno, nessuna esclusa. In tale, ottica, la liquidazione del danno biologico (cioè, la lesione della salute), di quello morale (la sofferenza interiore) e di quello "esistenziale" (consistente nel peggioramento delle condizioni di vita quotidiane), deve essere complessiva, in maniera tale da coprire l’intero pregiudizio a prescindere dal "nomen iuris" dei vari tipi di danno, i quali non possono essere invocati singolarmente per un aumento della anzidetta liquidazione (Corte di Cassazione, sentenza 18 gennaio 2021, n. 703). Una Corte d'appello territoriale, confermando la decisione del Tribunale di prime cure, aveva dichiarato l'illegittimità dell'assegnazione di un lavoratore ad una sede aziendale diversa da quella lui richiesta e condannato la società al risarcimento del danno, seppur quantificando diversamente il relativo importo.Avverso la senten

Leggi
Fondo SAN.ARTI.: iscrizioni volontari 2021

Fino al 15 febbraio 2021 sono aperte le iscrizioni al Fondo di assistenza sanitaria SAN.ARTI. per i familiari dei lavoratori dipendenti di imprese artigiane, per i titolari d'impresa artigiana, per i soci/collaboratori dell'imprenditore artigiano e per i loro familiari. La decorrenza delle prestazioni al Fondo di assistenza sanitaria SAN.ARTI. è:- per tutti i volontari già in copertura per l'anno 2020 che rinnoveranno l'iscrizione entro i termini sopra indicati dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021;- per tutti i volontari "nuovi iscritti" le prestazioni avranno carenza di 6 mesi e decorreranno dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022.Per "nuovi iscritti" si intendono tutti coloro che effettuano l'iscrizione come volontari per la prima volta e tutti coloro che, pur essendo stati iscritti come volontari in passato, non risultano in copertura per il 2020.Per i titolari, soci e collaboratori si intendono:A. imprenditori artigiani, titolari e legali rappresentanti di impresa artigiana, con o senza dipendenti;B. soci delle imprese artigiane;C. collaboratori degli imprenditori artigiani

Leggi
EDILI - Comunicazione CNCE: conferimento del TFR al Fondo Prevedi

La CNCE con comunicazione del 21/1/2021, fornisce informazioni e chiarimenti sulle misure di conferimento del TFR al Fondo Prevedi Le Parti Sociali nazionali firmatarie dei CCNL Edili Industria e Edili Artigianato, con accordo del 23/6/2020, avevano determinato le percentuali alternative (0% - 18% - 100%) di destinazione del TFR maturando al Fondo Pensione Prevedi per tutti i lavoratori soggetti ai CCNL sopra indicati, a prescindere dalla data di prima occupazione e di prima iscrizione degli stessi alla previdenza obbligatoria.La CNCE, a seguito del conseguente iter approvativo da parte della Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione, con il comunicato 21/1/2021, segnala che le misure di conferimento del TFR al Fondo Prevedi non sono più condizionate alla decorrenza della prima occupazione (ante o post 28/4/1993). Ogni lavoratore edile può quindi liberamente scegliere, ai fini del conferimento del TFR maturando a Prevedi, tra le seguenti misure: 0% (Tfr in azienda); 18%; 100%.Pertanto, al fine di riassumere le opzioni contributive a Prevedi dei lavoratori edili, fermo resta

Leggi
Indennità COVID-19 pescatori: verifica della qualifica di pescatore autonomo

Con riferimento alle richieste di riesame delle domande di indennità Covid-19 respinte dall’INPS per assenza del requisito di "pescatore autonomo", l’Inps - con messaggio n. 267/2021 - fornisce, ad integrazione del messaggio n. 4358/2020, ulteriori indicazioni operative. In sostituzione della documentazione richiesta nel citato messaggio, i lavoratori, in sede di riesame, dovranno presentare un’autodichiarazione, indicando in maniera chiara e inequivocabile lo status di pescatore "autonomo" e la natura del reddito derivante dall’attività di pesca. Il richiedente dovrà presentare, inoltre, l’eventuale documentazione rilasciata dalla cooperativa attestante il pagamento della contribuzione previdenziale sul proprio reddito. L’articolo 222, co. 8, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 18 luglio 2020, n. 77, riconosce, per il mese di maggio 2020, un’indennità pari a 950 euro in favore dei pescatori autonomi, compresi i soci di cooperative, che esercitano professionalmente la pesca in acque marittime, interne e lagunari.Con circolare n. 118/2

Leggi