Scopri la nostra offerta

Soluzioni ad alto valore aggiunto al servizio del professionista.

Banche Dati

Le soluzioni digitali di TeleConsul sono ideate per supportare il professionista nel reperire l’informazione più corretta e aggiornata, con il corredo di guide, scadenzari e strumenti operativi.

Scopri di più

Software

I gestionali di TeleConsul nascono dall’esperienza concreta del professionista e sono la risposta più agevole e completa per sbrigare operazioni complesse, comprimendo i tempi di utilizzo e coniugando efficienza e tempestività.

Scopri di più

Editoria

Risposte immediate ai problemi della pratica quotidiana, grazie ad una linea di pubblicazioni e soluzioni digitali, progettate e ideate per il Consulente del Lavoro. Caratterizzata da un’impostazione operativa e sempre attenta alle novità del settore, l’Editoria TeleConsul si propone quale autorevole punto di riferimento per l’informazione, l’aggiornamento e lo sviluppo delle competenze del professionista.

Scopri di più

Formazione

Fortemente connessa ed integrata con la produzione editoriale, la Formazione TeleConsul si articola in eventi in aula, sia gratuiti che a pagamento, di diversa natura e durata: convegni, percorsi formativi e focus. Avvalendosi di relatori esperti e preparati, l’attività formativa consente un apprendimento efficace ed una trattazione approfondita delle tematiche, grazie ad una continua interazione fra docente e discente, che permette l’analisi dettagliata di casi concreti, emersi nella pratica professionale.

Scopri di più

Servizi

TeleConsul propone una serie di servizi e App che agevolano le attività quotidiane, facilitano funzioni in mobilità e danno ulteriore impulso allo sviluppo del business, anche grazie alla possibilità di apprendimento rapido tramite vari webinar.

Scopri di più

Contattaci

Offerte del mese

Accordo transattivo, il contenuto può prescindere dalle espressioni letterali utilizzate

In materia di rinunzie e transazioni con riguardo alla prestazione di lavoro subordinato, l'oggetto del negozio va identificato non sulla base delle espressioni letterali utilizzate, bensì in rapporto all'oggettiva situazione di contrasto che le parti ricompongono attraverso reciproche concessioni ed in relazione alle posizioni assunte, non solo nella lite in atto ma anche in vista di una controversia che possa insorgere e che esse intendono prevenire. Il giudice di merito, a tal fine, può attingere ad ogni elemento idoneo a chiarire i termini dell'accordo, ancorché non richiamati dal documento, senza che ciò comporti violazione del principio per cui la transazione va provata per iscritto (Corte di Cassazione, sentenza 23 ottobre 2020, n. 23385) La vicenda giudiziaria nasce dalla domanda proposta nei confronti di una Società da parte di un ex amministratore, volta al riconoscimento di un compenso per la carica sociale ricoperta, nella medesima misura che, successivamente, il consiglio di amministrazione aveva determinato in favore del nuovo amministratore. Nella domanda, altresì,

Leggi
Cessione immobiliare: senza incasso non c'è plusvalenza imponibile

Ai fini IRPEF, la vendita del terreno edificabile senza l’incasso del corrispettivo non realizza la plusvalenza tassabile, poiché imponibile secondo il principio di cassa (Corte di Cassazione - Ordinanza 25 novembre 2020, n. 26810) IL CASO La controversia trae origine dall’avviso di accertamento con cui l'Agenzia delle Entrate ha determinato il reddito imponibile IRPEF da assoggettare a tassazione separata a seguito della plusvalenza realizzata con la vendita di un terreno edificabile.Il contribuente ha impugnato l’atto sostenendo di non aver incassato gli assegni corrispostigli a titolo di corrispettivo e, pertanto, non si era realizzata alcuna plusvalenza tassabile.I giudici tributari hanno accolto il ricorso rilevando che l’ufficio non avesse fornito prova degli elementi costitutivi della pretesa tributaria a fronte di elementi contrari forniti dal contribuente in relazione al mancato incasso del corrispettivo di vendita.La decisione è stata impugnata dall’Ufficio sul rilievo che la plusvalenza (ai fini IRPEF) era stata determinata in relazione al valore di vendita (inizia

Leggi
Ortofrutticoli: rinnovato l'accordo

Firmato, il 20/11/2020, tra FRUITIMPRESE e FLAI CGIL, FISASCAT CISL, UILTUCS, l’ accordo per il rinnovo del CCNL per i dipendenti da aziende ortofrutticole ed agrumarie L’accordo, che ha vigenza dall’1/1/2020 al 31/12/2023, ha stabilito un incremento salariale, per il quadriennio 2020/2023, è di € 68,00, a regime, al VI livello. Lo stesso aumento percentuale sarà applicato agli altri livelli. L’incremento retributivo sarà erogato nel seguente modo:- €10 dall’1/12/2020;- €20 dall’1/12/2021;- €20 dall’1/12/2022;- €18 dall’1/12/2023 Livelli Attuale Dicembre 20 Dicembre 21 Dicembre 22 Dicembre 23 a regime Q 2.137,37 14,98 29,97 29,97 26,97 101,88 1 2.039,51 14,30 28,59 28,59 25,73 97,22 2 1.802,14 12,63 25,27 25,27 22,74 85,90 3 1.723,25 12,08 24,16 24,16 21,74 82,14 4 1.560,74 10,94 21,88 21,88 19,69 74,40 5 1.493,52 10,47 20,94 20,94 18,85 71,19 6 super 1.461,64 10,25 20,49 20,49 18,44 69,67 6 1.426,53 10,00 20,00 20,00 18,00 68,00 7 1.371,90 9,62 19,23 19,23 17,31 65,40 Livelli Minino all'1/12/2020 Minino all'1/12/2021 Minino all'1/12/2022

Leggi
Estensione dell'utilizzo del modello di versamento "F24"

L’utilizzo del modello "F24" è esteso al pagamento dei tributi e dei relativi interessi, sanzioni e accessori dovuti per la registrazione degli atti formati per atto pubblico o per scrittura privata autenticata, nonché al versamento dell’imposta sulle donazioni, nei casi di registrazione degli atti presso gli uffici territoriali dell’Agenzia delle entrate. (AGENZIA DELLE ENTRATE - Provvedimento 27 novembre 2020, n. 365557). In un’ottica di razionalizzazione delle modalità di pagamento, il modello "F24" garantisce maggiore efficienza e rappresenta un ulteriore progresso verso la semplificazione degli adempimenti fiscali dei contribuenti, che già utilizzano il modello F24 per il pagamento di numerosi tributi. Pertanto, con il presente provvedimento l’utilizzo del modello "F24" viene esteso anche al pagamento delle somme dovute in relazione alla registrazione, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131, degli atti pubblici e delle scritture private autenticate, e al versamento dell’imposta sulle donazioni di cui all’articolo 2, comma 47, del decreto-le

Leggi